TUTTO NASCE
DA UN SOGNO...

Scorri per scoprire

...SVEGLIAMO CON DOLCEZZA
IL GIGANTE CHE DORME...

...E MOSTRIAMOGLI
TUTTO IL NOSTRO AMORE,

LA NOSTRA RINATA VOGLIA
DI INIZIARE CON ESSO

UNA STRAORDINARIA,
EMOZIONANTE AVVENTURA.

Nei cinque anni trascorsi tra il 2002 e il 2007 ho avuto il privilegio di presiedere il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. È stata una fantastica occasione che mi ha fatto conoscere, vivere e gestire, una delle aree protette più ricche, più belle ed estese d'Europa. È un autentico Parco da primato, impreziosito dalla maestosità ed eccezionalità del Massiccio del Gran Sasso d'Italia, fonte inesauribile di storia, tradizione e cultura, il cui potenziale, purtroppo, non è mai stato considerato nella sua reale dimensione, né dai cittadini, tantomeno dalle istituzioni.

Ancora oggi gli abruzzesi e gran parte degli italiani non hanno la percezione che il Gran Sasso d'Italia è la montagna più alta della catena degli Appennini sulla quale e attorno alla quale si è fatta nei millenni la storia d'Italia. Il 5 luglio 2002 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, accogliendo l'invito dell'Ente Parco, venne ad aprire ufficialmente sul Gran Sasso d'Italia le celebrazioni dell'Anno Internazionale delle Montagne indetto dall'ONU, con il chiaro intento di affermarne la centralità, quale perno della unitarietà del sistema montano italiano dalle Alpi alla Sicilia e centro del sistema delle montagne del Mediterraneo.

Ripartendo da questa storica affermazione e motivati da altre esperienze personali compiute sul campo, nel 2014 abbiamo costituito l'associazione “Amici del Gran Sasso d'Italia”, allo scopo di dare impulso ad una nuova ed efficace azione di valorizzazione di questo grande monumento ambientale che consideriamo un'autentica risorsa dell'Abruzzo e dell'Italia e per far sì che il Gran Sasso d'Italia diventi il naturale luogo di aggregazione degli abruzzesi.

Siamo certi che la forza e la condivisione delle idee e dei progetti saranno sufficienti per attribuire finalmente al Gran Sasso d'Italia quella riconoscibilità che finora gli è mancata nei fatti e che lo renderà speciale ed attrattivo. E siamo altrettanto convinti che la costruzione di un'ipotesi di sostenibilità ambientale ed economica per l'Appennino abruzzese, che includa anche i Monti della Laga, sarà un'incomparabile occasione, un virtuoso esempio, e non solo in ambito locale, di come si possa invertire la tendenza creando nuove e virtuose occasioni di sviluppo montano in favore delle generazioni future.


Walter Mazzitti
Amici del Gran Sasso d'Italia

Il Gran Sasso d'Italia è un luogo di identità collettiva

Muovendo da due grandi obiettivi, proponiamo una nuova percezione del Gran Sasso d'Italia: la necessità di riaffermare il suo status di montagna più alta degli Appennini e favorire il coinvolgimento più ampio dei cittadini in un grande progetto volto a diffondere la conoscenza e valorizzare la natura, la storia, la cultura e le tradizioni del Gran Sasso d'Italia, con l'ambizione di far sì che esso diventi luogo di identità collettiva in cui ciascuno si riconosca come parte del territorio in cui vive.

Stiamo dando vita
alla "Comunità del Gran Sasso d'Italia"

L’aggregazione tra cittadini, lo stare insieme per la condivisione di principi e obiettivi di questo grande progetto, consentirà di dar vita alla “Comunità del Gran Sasso d’Italia” nella quale tutti, giovani e meno giovani, potranno vivere la montagna in un modo nuovo e soddisfare e nel contempo promuovere i propri interessi, culturali, sportivi, ricreativi ed anche economici.

Ci unirà lo scopo di mettere a valore l’enorme, straordinario giacimento di opportunità che resta ancora inesplorato attorno al massiccio del Gran Sasso d’Italia. L’importante è stare assieme, condividere il piacere di godere delle straordinarie occasioni che la montagna offre, vivendo in libertà, passeggiando, sciando, andando a cavallo o in bicicletta. Questo significherà essere parte della Comunità del Gran Sasso d’Italia.

Realizzeremo un laboratorio di idee
per sviluppare la montagna

L’aggregazione provocherà entusiasmo tra noi e le genti della montagna con cui, assieme, inizieremo a scrivere una nuova storia sul Gran Sasso d’Italia, che diverrà il laboratorio dove ideare e progettare il futuro e preparaci ad affrontare le molteplici opportunità che esso sarà in grado di offrire. Forgeremo un’economia locale di nuova concezione, profondamente legata alle radici storiche e produttive del territorio. Elaboreremo assieme un progetto globale, costruito attentamente, che punti alla qualificazione dell’offerta, alla formazione, alla cultura dell’accoglienza. Un progetto che sappia coniugare i valori del capitale umano, del genius loci e del sapere e i valori della conoscenza con la ricchezza vera dell’Abruzzo montano fatta di paesaggio, arte, bellezza, parchi invidiabili, delle tante testimonianze artistiche sparse generosamente sul territorio e della inimitabile tipicità dei suoi prodotti.

Una grande sfida: il Gran Sasso d'Italia
patrimonio mondiale dell'umanità

Uno dei grandi obiettivi da conseguire, che dovrà essere il risultato di un'azione condivisa e continuativa di tutti coloro che desidereranno prendere parte ad una autentica storica impresa, è l'ottenimento del Gran Sasso d'Italia ad essere incluso nella Lista dell'UNESCO quale Patrimonio Mondiale Naturale dell'Umanità. Questa è una grande sfida da vincere a vantaggio del territorio e delle generazioni future.

Un grande museo virtuale del Gran Sasso d'Italia

L’esigenza di far conoscere l’impareggiabile ricchezza della montagna più alta dell’Appennino, delle sue genti, dei suoi borghi, della sua storia e delle sue tradizioni, ma anche delle grandi realizzazioni che hanno valorizzato il territorio attraverso il Traforo del Gran Sasso d’Italia e il Laboratorio di Fisica Nucleare sotterraneo più importante del mondo, troverà soluzione in un avveniristico museo virtuale. La struttura sarà realizzata utilizzando i più innovativi strumenti di realtà virtuale, facilitando l’interazione e la fruizione attiva dei visitatori, anche attraverso la messa in rete dei numerosi musei dedicati alla montagna esistenti in Italia ed in particolare di quelli tematici abruzzesi, uno fra tutti, il Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara.

Un grande portale del Gran Sasso d'Italia per vivere assieme lo sviluppo della montagna

La montagna ha urgente bisogno di nuove strade: quelle dell’informazione sono prioritarie. Oltre alla necessità di accedere come utenti ai mezzi di comunicazione, è indispensabile la partecipazione attiva al mondo dei media attraverso le nuove tecnologie, per diffondere i propri contenuti, le iniziative e i progetti. Questi obiettivi possono essere conseguiti solo con il ricorso a metodi innovativi, risorse e collaborazioni appropriate. L’esito del nostro progetto è affidato ai più avanzati strumenti di comunicazione a rete e alla costruzione in atto, di un grande portale del Gran Sasso d’Italia che nella prima fase di implementazione avrà l’obiettivo di aggregare quanti più soggetti attorno a sè, rivolgendosi indistintamente a tutti coloro che amano la montagna.

L'11 dicembre di ogni anno celebreremo tutti assieme la Giornata Mondiale della Montagna (IMD) indetta dall'ONU.

L'obiettivo dell'IMD è accrescere la consapevolezza sullo sviluppo sostenibile delle aree montane e per questo si rivolge a diverse fasce di cittadini, in particolare a coloro che non sono ancora del tutto consapevoli dell'importanza delle montagne per la salute ecologica del territorio e il benessere delle persone. L'evento annuale proposto dalla Associazione punterà a sensibilizzare i diversi livelli della società, istituzioni e società civile, in un impegno maggiore per lo sviluppo sostenibile montano.
La Giornata Internazionale della Montagna sarà un grande strumento di promozione per lo sviluppo delle montagne e una concreta opportunità per spingere le istituzioni a mobilitare risorse per migliorare le condizioni di vita delle comunità di montagna.
Una grande attenzione sarà riservata ai giovani, i veri futuri protagonisti del futuro della montagna.

Per una nuova storia..

Tutti coloro che amano la montagna e desiderano partecipare alla sua conservazione, alla sua valorizzazione e al suo sviluppo e diventare protagonisti di una nuova storia per il Gran Sasso d'Italia, sono cordialmente invitati ad entrare a far parte, senza alcun onere, della Comunità del Gran Sasso d'Italia.